FRANCO BARITUSSIO

vicini al territorio

LA FIDUCIA

| 0 commenti

4 marzo 2017

Altro primato per l’Italia. Questa volta a rivelarcelo sono i risultati del progetto-inchiesta “Generation What? Europe”, curato dall’EBU (European Broadcasting Union). Fra i vari temi oggetto dell’inchiesta figurano anche la fiducia nella classe politica e nel futuro. Sono state rilevate le opinioni di persone fra i 18 e i 34 anni dei vari paesi europei ed ha sorpreso in particolare l’alto tasso medio di sfiducia nei confronti della classe politica: il 90% dei giovani intervistati, infatti, crede o ritiene che alcuni o tutti i politici siano corrotti.

Il più alto tasso di sfiducia nel sistema politico è stato registrato in Italia (94%); a seguire Grecia e Francia (entrambe con il 92%). Meglio è andata per i Paesi Bassi e la Germania, rispettivamente con il 62% e il 63%.

Il dato sulla fiducia nel futuro rispecchia in modo direttamente proporzionale le reazioni degli intervistati rispetto alla fiducia nella classe politica. Inevitabile, qui, pensare al grave problema delle fughe di tanti giovani Italiani all’estero in cerca di uno sbocco lavorativo-professionale.

Dalla stessa inchiesta emerge però un dato in controcorrente. Il 69% dei giovani europei vuole votare e non ci sta ad essere privato del diritto di esprimersi nelle urne elettorali. Ciò dimostra che non è proprio “ tutto finito” come molti potrebbero pensare. Una proposta politica seria e di cambiamento vero potrebbe quindi ancora trovare spazio e rivelarsi, proprio partendo dai giovani, la chiave di lettura di una svolta in cui oggi ancora in pochi sono disposti a credere.

Franco Baritussio

Lascia un commento

I campi obbligatori sono contrassegnati con *.